Atleta della settimana - Sandra Perković

Aggiornato il: gen 24

Sandra Perković, la leggenda vivente del disco femminile.


Dura trovarne un'altra che ha vinto più di lei. La Perković negli anni si è portata a casa due Olimpiadi ('12-'16), due mondiali ('13-'17) e 5 titoli europei consecutivi (2010-2018). Ciliegina sulla torta, sei finali di Diamond League. Tra tutte le vittoria importanti, ha dell'incredibile che il suo miglior lancio l'abbia ottenuto all'ombra dei Castelli. Nel luglio 2017 Sandra lancia 71.41m al Galà dei Castelli di Bellinzona (video del lancio). Nessuna donna al mondo negli ultimi 25 anni ha lanciato di più. Ma chi è Sandra Perković? Oggi ripercorreremo la sua carriera per capirlo.


Nata a Zagabria (CRO) nel 1990, Sandra Perković si avvicina all'atletica già durante la scuola elementare. Nonostante avesse provato anche basket e pallavolo, si concentra fin da subito sul peso e sul disco. Nel 2001 entra nel Dinamo-Zrinjevac athletics club, ma l'evento che cambia la sua carriera è l'incontro con il coach Ivan Ivančić nel 2004. Già nei primi anni sotto lo scrutinio del coach croato migliora di diverse decine di metri. Nel 2006 poi la prima partecipazione ad un campionato internazionale. Ai Mondiali Junior tenutisi a Pechino nel 2006, non arriva in finale, ma dall'anno successivo vincerà una medaglia in ogni singolo campionato.

Il 2009 è un anno nero. Una diagnosi ritardata di un appendicite rischia di costarle la stagione. Perde 15kg in seguito ad una sepsi dovuta allo scoppio dell'appendice. Nonostante ciò Sandra non molla e in estate vince i Campionati europei Junior di Novi Sad con un nuovo record nazionale di 62.44m. Misure che la qualificò anche ai mondiali assoluti. A Berlino entra in gara come più giovane discobola e conclude i suoi primi mondiali al nono posto.


Nel 2010 comincia la sua carriera da attiva. Già in marzo lancia 66.85m, migliorando la sua miglior prestazione mondiale. A Barcelona vince il suo primo campionato europeo. Nonostante una qualifica turbolenta, che non la vede lanciare la misura necessaria per la qualifica alla finale. Con 64.67m è la più giovane discobola di sempre a vincere un europeo. La stagione la vede piazzarsi seconda in Diamond League. Solo Yarelis Barrios riesce ancora a contrastarla.

Il 2011 è l'anno più buio della carriera della Perković. Viene testata positiva alla methylhexanamina, uno stimolante dopante. Più tardi si verrà a sapere che Sandra ingerì la sostanza involontariamente tramite un Energy drink americana. La squalifica fu così accorciata ad una stagione.


Dal 2012 in avanti non c'è ne fu più per nessuno. Olimpiadi di Rio vinte, campionati mondiali di Mosca vinti, campionati europei a Zurigo vinti. La lista di vittoria si fa pressapoco interminabile. Dal 2010 in tutti i campionati a cui ha partecipato solo due volte Sandra non ha portato a casa la gara. Ad allenarla in questo periodo è l'ex lanciatore del peso Edis Elkasević (20.94m RN croato). Nel 2015 a mondiali di Pechino perde da Denia Caballero (CUB), mentre nell'ultimo mondiale qatariota (Doha 2019) si porta a casa il bronzo. Ha sconfiggerla sono le due cubane Yaime Perez e Denia Caballero.


Nel 2015 Sandra viene eletta al parlamento Croato. Il partito con cui si era candita vince un seggio. Inizialmente a coprirlo doveva essere il sindaco di Zagabria, ma visto che la doppia funzione non fu possibile ad entrare in parlamento fu la Perković, che però non partecipò attivamente alla vita politica. Il suo mandato si concluse nel 2016, quando il parlamento venne destituito e nuove elezioni furono necessarie.


Sandra Perković

Nazionalità: croata

Club: Hrvatski akademski atletski klub MLADOST

Coach: Edis Elkasević

Luogo di allenamento: Zagabria, Croazia

Pagina Instagram: @discus70queen (112'000 followers)










  • Instagram - Black Circle
  • download (1)
  • Black Icon YouTube