CT Giovanili 2021

Articolo Ftal/Leonida Stampanoni


Lo Stadio del Lido di Locarno ospiterà sabato i Campionati Ticinesi giovanili di atletica leggera. L’organizzazione della VIRTUS Locarno, in collaborazione con l’US Ascona, accoglierà 185 atleti provenienti da 19 società, che si contenderanno i 33 titoli in palio nelle categorie U16 ed U18. Nella pista dove la campionessa europea indoor e finalista olimpica Ajla Del Ponte ha chiuso il suo magico 2021 e l’altra stella dell’atletica ticinese Ricky Petrucciani ha mosso i primi passi della sua carriera, si potranno ammirare i tre campioni svizzeri giovanili 2021 Giovanni Pirolli, Giada Borin e Matteo De Biasio. A livello di partecipazione la Virtus sfruttando il fattore casa avrà ben 24 atleti al via; una ventina di presenze per USA, VIGOR Ligornetto e GA Bellinzona, buone delegazione per AS Monteceneri, US Capriaschese e SA Bellinzona.

La campionessa svizzera Giada Borin (ASSPO Riva San Vitale), impegnata nei concorsi del disco e del peso, è forse l’atleta più in forma: alla tappa finale del BancaStato Grand Prix Ticino ha ottenuto la terza misura ticinese di sempre, a meno di due metri dal primato ticinese U20 del lancio del disco – disco che dopo i danni causati dal maltempo si svolgerà a Tenero. Al maschile in pedana in disco, peso e giavellotto troveremo il vicecampione svizzero del martello Simone Vigani (Virtus), che se la vedrà con i compagni guidati da Seo Dazio; nel peso attenzione a Nicolas Cerutti (USA).

Nella velocità si assegneranno per la prima volta da molto tempo i titoli giovanili sui 200 metri, grazie all’alternanza tra diverse discipline di velocità e mezzofondo-fondo voluta dalla Commissione Tecnica della FTAL. Tra i ragazzi Giovanni Pirolli (Usa) è l’atteso per la doppietta 100-200, ma attenzione a Joao Sepulveda Moreira (ASSPO) e André Da Cruz (Vigor). Tra le ragazze Desirée Regazzoni (Frecce Gialle Malcantone) è certamente la donna da battere; alle sue spalle Matilda Rosa (Usc) l’ha inseguita da vicino per tutta la stagione. Sui 200 attesa per Petra Crescini (Asm), Katia Castelli (SFG Biasca) e Naomi Tosetti (Virtus).

Duello di alto livello sugli 800 con la sfida tra le sorelle Sara e Giulia Salvadé (Vigor) che hanno firmato una gran bella stagione. Tra i ragazzi duello invece tra Giulian Guidon (Gab) e Nicola Fattorini (Asm). Nei salti Loic Ruspini (SFG Biasca) potrebbe puntare ai 4 metri nell’asta, mentre Nathan Codiroli (Sab) è favorito nel lungo. Irene Rivera (Atletica Mendrisiotto) sembra candidata alla doppietta alto-lungo.

Nella categoria U16 il campione svizzero Matteo De Biasio (Sam), reduce dall’ottavo rango alle multiple, sarà il favorito sugli ostacoli, nell’alto e nel giavellotto. Quasi 40 atlete al via degli 80 metri femminili, una delle gare più incerte dell’intero programma: ci sarà infatti la sfida tra due medagliate di Swiss Athletics Sprint Ivana Pirolli (Usa) e Amy Küng (SFG Biasca), ma attenzione pure a Carol Brechbühl (Gab); per la finale si dovrà correre attorno ai 10”60. Tra i ragazzi Leonardo Ambiveri è il chiaro favorito, ma attenzione anche a Giulio Fugazzi (SFG Chiasso).

Ottima partecipazione sui 600 metri, dove il favorito è il vicecampione svizzero Noah Crescini (Asm); per il podio ci saranno i due reduci dal MilLe Gruyère Gioele De Marco (Gab) e Pietro Codevilla (Usc). Tra le ragazze Aurora De Marco (Asm) non dovrebbe avere problemi ad aggiudicarsi il titolo. Küng sarà favorita anche sugli 80 ostacoli, dove ci sarà anche Gaia Ferrari (Sab). Nell’alto ben tre ragazze hanno già valicato l’asticella a 1.50 o più in stagione: Lara Poletti (USA), Emma Rosa (Sam) e Ylva Bay (VIS Nova Agarone), che è anche l’unica discobola oltre i 30 metri.

Le gare di sabato definiranno anche la composizione della Selezione Ticino U16 che domenica 10 ottobre si recherà al Mi-Teen in Arena di Milano, guidata dal Commissario Tecnico Luca Romerio, per l’ultima gara outdoor del calendario atletico cantonale.