NCAA: Episodio I

Aggiornato il: 20 dic 2020

Nel nostro primo episodio della nuova serie NCAA, l’Associazione nazionale dello sport universitario americano, andremo a spiegarvi cos’è la NCAA, come agisce e cosa comporta per il mondo dello sport americano. Nei episodi seguenti andremo poi ad approfondire diversi temi legati allo sport universitario americano e sistema dell’atletica leggera usato in america.

L’associazione NCAA

La NCAA, National Collegiate Athletic Association, è l’organizzazione sportiva universitaria più grande al mondo. L’organizzazione NCAA gestisce i programmi sportivi di 1268 colleges e università nordamericane. La no-profit con sede a Indianapolis (stato dell’Indiana) agisce in America e in Canada. Ai vari campionati sportivi che la NCAA organizza, partecipano piu di 480'000 studenti.

La NCAA nasce una sessantina d’anni dopo le prime competizioni universitarie. La famosa regata Harvard contro Yale, fu il primo evento di questo genere nel 1852. Ha gettare le basi di questa associazione centeraria furono 13 colleges, che dopo vari incontri, tra cui uno anche alla Casa Bianca con Theodore Roosevelt, fondarono la IAAUS il 31 marzo 1906. Solo 4 anni dopo l’associazione cambiò nome diventando NCAA.

Il primo campionato NCAA fu organizzato nel 1921 e fu guarda caso il campionato di atletica leggera. Negli anni precedenti l’organizzazione si era occupata solo di creare le regole e agire da gruppo di discussione.

Durante e dopo la seconda guerra mondiale la NCAA subì un rallentamento dovuto alla difficile situazione finanziaria, ma negli anni 50’ visse una crescita esponenziale. Fu proprio in quei anni che la NCAA diventò un'azienda vera e propria . Walter Byers ne fu il primo direttore esecutivo.

Dal 1970 venero create 3 Division (vi speigheremo il loro funzionamento in uno dei prossimi episodi della nostra serie NCAA) e il campionato di football americano cominciò ad essere trasmesso live alla televisione.

Fino al 1980 la NCAA era prevalentemente dedicata allo sport maschile, ma in pochi anni la situazione cambiò e la NCAA si trasformò in un’associazione per entrambi i sessi.

La grande popolarità del football universitario portò la NCAA ha guadagnare ciffrè stratosferiche e a rendere la sua posizione all’interno del mondo sportivo americano ancora più fondamentale.

Dal nuovo millenio la NCAA ha varcato anche i confini noramericani, andando sempre di più a convolgere anche l’Europa. Sono sempre più comuni infatti i casi di atleti europei che si recano oltreoceano per studiare e per praticare lo sport nei vari campionati NCAA.

Nel 2014 la NCAA ha segnato il proprio record di incassi, nelle sue casse sono infatti finiti 989 milioni di dollari. Oggi la NCAA è valutata 1 miliardo, molto per un’associazione no-profit. In tutto la NCAA organizza 24 sport diversi.

See you in 2 weeks, per il nuovo episodio della nostra serie NCAA!


Sito NCAA

Sito NCAA Track and Field