NCAA - Episodio IV

Anche con l'anno nuovo continua la nostra serie sulla NCAA. La più grande organizzazione per lo sport universitario a livello globale. Oggi vi andremo a parlare dei Track and Field Championships.


NCAA: Track and Field Championships


Nell'ultimo episodio abbiamo visto che la NCAA è divisa in Divisioni e Conferences. Ma come funzionano le gare in un sistema così complesso? Ecco che ora andremo a capirci un po' di più. Durante l'anno vi sono diversi meeting, ad ogni meeting partecipano solo università della stessa conference e division. Il sistema è simile a quello che succede in Europa. Gli atleti più forti si sfidano in meeting più quotati con dei limiti e gli atleti meno talentuosi si sfidano in meeting di carattere più regionale. Gli atleti che corrono per università della prima divisione partecipano a dei meeting più conosciuti e più in vista, dove però la concorrenza è anche più alta. Ogni fine di stagione si tiene poi una competizione finale chiamata Track and Field Championships (Track and Field Indoor Championships o Cross Country Championships a dipendenza delle stagione). Questa finale rappresenta il campionato nazionale per gli atleti universitari. Ogni divisione ha la sua finale e le università si possono qualificare alla finale vincendo le qualifiche regionali che normalmente si tengono una o due settimane prima dell'evento.

Durante le finali, una gara molto seguita, scendono in pista sia le squadre maschili che femminili e vengono stabiliti sia i vincitori individuali sia le università che hanno ottenuto più punti. I punti si basano sulle prestazioni individuali. Le discipline sono quelle classiche di un campionato del mondo, quindi dai 100m ai 10'000m con ostacoli corti e lunghi, 3000m siepi e stafette (4x100 e 4x400m). Senza dimenticare di salti, lanci e il decathlon maschile. Il campionato outdoor si tiene alla fine del semestre estivo (inizio di giugno) e rappresenta la competizione più importante di tutta l'atletica NCAA. L'evento è itinerante, anche se negli ultimi anni, si è tenuto spesso a Eugene, Oregon, prima di trasferirsi in Texas.

La portata dell'evento è notevole e a testimoniarlo è anche la lista dei record e dei nomi dei detentori di essi (vedi fine dell'articolo). Spesso i vincitori dei Track and Field outdoor Championship sono atleti che stanno per finire il college, perciò molti di loro dopo le finali diventano professionisti firmando un contratto con le varie marche di abbigliamento. La loro prestazione alle finali è perciò molto importante. Spesso sono proprio gli atleti della division I a firmare questi contratti, ma ci sono delle eccezioni. Nick Symmonds, 800 metrista argento a Mosca 2013, ha studiato ad un'università della Division III senza una borsa di studio sportiva.


Track and field outdoor championships 2019

L'ultima edizione tenutasi a Austin, Texas, nel 2019 (2020 non disputata a causa del Corona Virus), ha visto vincere proprio tra gli uomini una squadra texana, l'università Texas Tech di Lubbock, città a sei ore dallo stadio delle finali. I texani l'hanno spuntata su i Florida Gators (Università di Gainesvill) andando a vincere il loro primo titolo NCAA. Gators che negli ultimi 10 anni hanno vinto ben 4 volte.

In campo femminile la vittoria è invece andata agli Arkansas Razorbacks, che hanno conquistato un secondo titolo dopo quello ottenuto nel 2016.


E anche per questo episodio è tutto. Qui sotto trovate i record outdoor della prima divisione. Buona letture, see you in two weeks!


Record NCAA Division I



  • Instagram - Black Circle
  • download (1)
  • Black Icon YouTube