Valentina Rosamilia "è sempre bello tornare in Ticino"

Prima intervista con un'atleta fuori dal nostro cantone. Ecco Valentina Rosamilia, classe 2003, bronzo nei 800m agli ultimi europei U20 e argento ai mondiali U20. La ragazza di Aarau ha come personale 2'01"91, corso all'ultima edizione del Galà dei Castelli.


Sei soddisfatta della stagione appena conclusa?

"Si sono molto soddisfatta della stagione appena conclusa, anche tenendo conto che non mi sono potuta allenare molto bene in inverno, a causa del lockdown. Infatti, è stato difficile organizzarmi con il mio allenatore e ciò ha comportato che per un certo periodo mi sono dovuta allenare da sola."

Hai raggiunto gli obbiettivi che ti eri prefissata?

"Si penso di aver raggiunto gli obbiettivi che mi ero prefissata, infatti il mio obbiettivo generale è sempre quello di migliorare il mio allenamento e l'ambiente di esso e penso che questo sia migliorato moltissimo. Inoltre, io e il mio allenatore siamo molto motivati e questo mi permette di allenarmi molto bene. Oltre a ciò, avevo l'obbiettivo di fare un bel risultato agli europei, l'ho fatto ma pensavo comunque che avrei potuto dare qualcosa di più. Tutto sommato però quello che ho fatto sia in questa competizione che ai mondiali portando a casa delle medaglie è bellissimo."

La scorsa stagione hai raggiunto due straordinari risultati, il bronzo agli europei U20 di Tallin e l'argento ai mondiali juniores, com'è cambiata la tua vita a livello sportivo?

"La mia vita è cambiata già molto a gennaio perché ho deciso di fare solo ed esclusivamente atletica prendendo definitivamente il posto del triathlon. Facendo ciò ho preso un nuovo ritmo e mi sono allenata solo per questo sport. A maggio sono entrata nel World Class Potential che per me è stata una grande soddisfazione. Infine, le medaglie internazionali mi hanno dato una grande motivazione per questa stagione."

Vieni ogni tanto in Ticino ad allenarti, che rapporto hai con il cantone?

"Si ogni tanto vengo in Ticino, infatti ad aprile e ad ottobre abbiamo un campo di allenamento con la nazionale a Tenero, dove ci alleniamo tutti insieme ed è sempre un’esperienza bellissima in cui riesco sempre ad allenarmi molto bene. Inoltre, mio fratello gioca ad hockey a Lugano e quindi abbiamo anche un appartamento lì, dove ogni tanto vado. Quindi possiamo dire che ho un buon rapporto con il cantone, soprattutto quando c'è il sole e adoro allenarmi."

Passando alla prossima stagione, come ti stai preparando?

Farai le competizioni indoor?

"Al momento mi sto allenando per due settimane a Monte Gordo con la nazionale, invece solitamente mi preparo con il mio allenatore a casa. In questo momento ho un bel ritmo anche se non mi piace molto l'allenamento invernale, preferisco fare le gare e gli allenamenti estivi con le chiodate in pista.

Penso che non farò molte gare indoor perché ho già fatto gli europei di cross e pure le gare per qualificarmi; quindi, abbiamo deciso di non fare tutta la stagione indoor perché se no diventerebbe un po' troppo. Infatti, farò quattro/cinque gare indoor per poi prepararmi per la stagione outdoor."

Infine, obbiettivi per la stagione 2022?

"Nel 2022 voglio continuare a migliorare i miei tempi anche se diventa sempre più difficile, ciò nonostante, sono comunque motivata. Il mio obbiettivo più grande sono i mondiali U20 a Cali in cui voglio fare un buon risultato e poi riuscire sempre di più a correre con i più grandi."




copertina: swiss-athletics